Il celeste convito

Caro Atleta di Cristo,

 

Oggi ti propongo un passo ricco, anzi ricchissimo di spunti per una settimana piena di entusiasmo !

Al menu, c'è una presentazione del Dio forte e potente che riduce in un mucchio di macerie la città forte, poi diventa una fortezza inespugnabile per il povero e l'oppresso, infine si fa rifugio contro la tempesta e l'arsura...

Il piatto forte è costituito da un banchetto dove sei invitato, pieno di cibi succulenti e vini pregiati (e per coloro che non ne bevono sono certo che ci sarà acqua fresca e dissetante ☺).

Il dessert consiste nel rallegrarsi e fare festa per la Sua salvezza!

Meglio di così, non si può vero?

 

Leggi: Isaia 25:1-12 (Libro di Isaia, al capitolo 25, i versetti 1 a 12)

 

Questo brano comincia con: “Signore tu sei il mio Dio!” … poi al versetto 6 dice: “Il Signore degli eserciti preparerà per tutti i popoli su questo monte... “ più avanti per altre due volte il profeta scrive: “Questo è il Signore in cui abbiamo sperato”... forte no? Un Dio Onnipresente, che prende la tua difesa contro le potestà (all'inizio quando parla di città forte), e diventa il tuo rifugio e fortezza contro i tuoi nemici e come se non bastasse, Egli ti protegge contro gli elementi naturali (tempesta e arsura)...

Un Dio Forte, un Dio Grande. Ma anche un Dio generoso e servitore che t'invita sul monte a un banchetto, un convito dove Lui stesso prepara cibi succulenti e ti serve vini invecchiati raffinati (così è scritto ☺). E guai ad essere dalla parte sbagliata, se ne rende conto Moab che ne fa le spese...

C'è addirittura una parentesi sportiva in questo passo per tutti i nuotatori! Beh, è stato scritto per noi dopotutto, non è così?

 

Insomma, leggendo qui, personalmente mi sento difeso, protetto e al riparo! Poi vengo invitato a sedermi a tavola e non in un qualsiasi ristorante ma ad un convito dove l'ospite d'Onore è niente meno che la PERSONA PIÙ IMPORTANTE DELL'UNIVERSO ! Non so se rendo l'idea...

Quando sei invitato ad una festa, suppongo che ti aspetti tanta allegria ed anche qualche sorpresa, magari un “fuori programma” che ti faccia ricordare questa festa come un evento eccezionale e ciò è sempre gradito, vero?

Ebbene il fuori programma si trova qui al versetto 8:

 

  1. la morte sarà annientata PER SEMPRE ! Ma non solo, perché...

  2. Il Signore, Dio, asciugherà le lacrime da ogni viso!” e...

  3. Toglierà via da tutta la terra la vergogna del Suo popolo !

 

La morte annientata, le lacrime e il dolore eliminati, la vergogna e il disonore strappati e gettati via per sempre... ce n’è abbastanza per potersi rallegrare non solo una settimana ma un po' di più, vero?

Un po’ più avanti nella Bibbia, nell'ultimo libro del Nuovo Testamento, in Apocalisse 21 vengono descritti dall'Apostolo Giovanni i nuovi cieli e la nuova terra che il Signore prepara per i Suoi e il versetto 4 ribadisce quanto vi ho descritto.

Anche Isaia al capitolo 65 riprende il concetto di nuovi cieli e nuova terra, e forse ci torneremo, ma la buona notizia è questa: con Gesù tutto ciò si avvera oggi ! Oggi per fede posso aggrapparmi a queste parole ! Oggi per fede posso avere la sicurezza di una vita non solo migliore ma entusiasmante ! Oggi per fede so che il mio posto in quel banchetto è riservato e che nessuno può rubarmelo !

La mia preghiera è che anche tu possa comprendere pienamente questo passo e queste meravigliose promesse, anticipazione e realtà di cose che ancora non si vedono ma sicure e tangibili per chi ha fiducia in un Dio straordinario!

 

Che il Signore ti benedica e rinnovi in te la Sua dolce e concreta presenza giorno dopo giorno!

Sempre vostro con affetto in Gesù!

Sergio