Nuovo Anno 2014

Carissimi Atleti di Cristo,

 

Siamo vicini alla fine dell'anno VECCHIO e di conseguenza pronti ad entrare in quello NUOVO: ci troviamo all'inizio dell'anno 2014!!!

Fermandomi per un attimo a riflettere su ciò che avviene moralmente e spiritualmente in questo periodo, mi viene in mente a quante volte la maggior parte delle persone, e in passato anch'io purtroppo, si armano di buoni propositi ormai quasi sempre ripetuti a mo' di tradizione.

Con l'arrivo del nuovo anno si promettono di essere migliori come uomini alcuni addirittura lo fanno promettere ai loro figli, oppure incominciano a pensare a nuovi progetti per il futuro della loro vita. A volte, addirittura, i più superstiziosi sono convinti che allo scattare del 1° gennaio le situazioni cambino immediatamente, cosicché si aspettano che nel periodo successivo ci siano chissà quali miglioramenti nella sfera della “fortuna”.

In poche parole con l'arrivo del nuovo anno molte persone sperano che il VECCHIO uomo cambi in meglio sotto tutti i punti di vista. Forse, anzi sicuramente, qualcuno, almeno per i primi tempi e armato di buoni propositi e tanta pazienza, prova a essere una persona diversa rispetto al passato sotto tanti aspetti, ma ahimè, la maggior parte delle volte questo accade solamente per un breve periodo, perché quest'uomo prova a cambiare se stesso utilizzando solamente le sue forze, e come torna a rituffarsi nelle cose del mondo con le proprie forze, inevitabilmente finisce per fallire e questo perché un reale impegno di cambiamento nella sua vita non è mai stato preso, ma sopratutto perché quest'uomo non si sofferma a considerare quello che di sbagliato c'era nella sua vita prima e di conseguenza non è in grado di riconoscere i suoi errori e mancanze.

Noi Cristiani che abbiamo deciso di seguire GESU' abbiamo realmente lasciato morire il VECCHIO UOMO che c'era in noi e, come dice la BIBBIA, siamo una NUOVA CREATURA. Abbiamo preso davanti al nostro SIGNORE un impegno reale, concreto, un impegno che ci ha dato la capacità di analizzare ma sopratutto capire che eravamo sbagliati e che quello che facevamo e realizzavamo nella nostra vita fino a quel momento non era la SUA VOLONTÀ ma era la nostra volontà su di noi che inevitabilmente ci ha portato a fallire o, per essere più precisi, ci ha portato ad avere qualche banale gioia effimera ma contornata da tante paure e insicurezze.

Oggi abbiamo la certezza che, essendo un UOMO NUOVO, abbiamo accanto a noi Gesù in questa nuova vita che abbiamo intrapreso. Lui è il più importante e fantastico AMICO, FRATELLO e PADRE che ogni persona possa desiderare e siamo sicuri che con LUI non falliremo, mentre gli altri che hanno voluto affrontare tutto con le loro forze sono caduti.

Questo non vuol dire che non cadremo più; anzi, saremo ancora di più soggetti a questo perché gli attacchi del nemico aumenteranno in modo esponenziale, ma avremo SEMPRE chi ci sosterrà, ci perdonerà, ci soccorrerà, ci riprenderà se necessario, perché LUI è il nostro rifugio e il nostro sostegno.


Noi non abbiamo bisogno di nuovi anni o nuovi eventi particolari, noi abbiamo solamente bisogno di conoscere profondamente nel nostro cuore COLUI che ci ha SALVATI dal peccato e dalla pena eterna alla quale eravamo meritatamente destinati senza chiederci nulla in cambio ma soltanto per la Sua Grazia.

 

Carissimi, DIO vi benedica.

 

Davide Dionigi