Pensieri diversi…

Caro Atleta di Cristo,

 

La mente umana è un capolavoro d'ingegnosità di cui si conosce ben poco...

Abbiamo in una scatolina che si chiama cranio un insieme di connessioni, di scambi, di funzioni che in qualche frazione di secondo permettono di analizzare una situazione ed elaborare quello che definiamo: il pensiero!

Il bello è che questa cosa è talmente complessa ed intricata che funziona diversamente per ogni essere umano. Ognuno di noi è un essere unico e così anche il nostro modo di ragionare...

Non ti spaventare, mi spiego meglio: davanti ad una stessa situazione, il mio modo di reagire sarà diverso dal tuo in tempo di reazione, movimenti, riflessi, concetti, ecc... poi è naturale che nella maggior parte dei casi, le differenze sono impercettibili; ad esempio, se stai facendo alpinismo e vedi un sasso che si è staccato dalla roccia e ti sta cadendo addosso, la reazione o il pensiero che avrai e che avremo, per la stragrande maggioranza di noi, è quello di evitarlo. Saranno però diversi da una persona all'altra il tempo di reazione ed i movimenti fatti per attuare questo pensiero, giusto?

Ci sono invece situazioni che possono avere soluzioni diverse a seconda della persona che le affronta, questo è ad esempio il caso che quando ci si trova davanti ad una scelta da fare, infatti in questi casi le decisioni non sono univoche o comuni, ma la nostra mente analizzerà le opzioni diversamente da come farebbe un’altra persona e deciderà in base al contesto, all'esperienza, alle necessità, ai mezzi a disposizione, al sesso, ecc.... pensa quando devi comprarti un paio di scarpe o una camicia, ho detto tutto no?

 

Leggi: Isaia 55:6-9 (Libro di Isaia, al capitolo 55, i versetti 6 a 9)

 

Infatti i miei pensieri non sono i vostri pensieri, né le vostre vie sono le mie vie”, dice il Signore. Come i cieli sono alti al di sopra della terra, così sono le mie vie più alte delle vostre vie, e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri.” (v. 8-9) un'altra traduzione dice: “I miei pensieri e i vostri, il mio modo di agire e il vostro sono distanti tra loro come il cielo è lontano dalla terra.” forse questa versione riflette meglio quanta differenza di pensiero c'è tra IL CREATORE e il creato....

 

Tutto sommato siamo quello che pensiamo, non è così ? I nostri pensieri crescono e si sviluppano a seconda di come e quanto li nutriamo. Se hai una buona autostima, sarai spesso in forma e pronto ad affrontare gli ostacoli che ti si presenteranno davanti. Se invece pensi di essere un fallito, non avrai neanche voglia di combattere, il tuo spirito sarà abbattuto e depresso...

Accade allo stesso modo per le situazioni che la vita ti mette davanti. Facciamo un esempio: ipotizziamo che sei stato vittima di un'ingiustizia. Comincia nella tua mente un piccolo pensiero di risentimento per il torto subito e se lo lasci crescere in te giorno dopo giorno nutrendolo con odio o amarezza, presto questo diventerà pesante e ne soffrirai molto più di quanto soffrivi a causa del sentimento d'ingiustizia che ha dato nascita al tuo pensiero... Se invece dall'inizio ti affidi alla Giustizia del Signore e lasci nelle Sue mani la libertà d'intervenire (o non intervenire) a tuo favore, sarai libero e leggero... Per questo è molto più facile strappare alla radice un cattivo pensiero se ancora allo stato embrionale, piuttosto che dover abbattere un alberone di odio o risentimento quando ha già infestato da parecchio tempo il tuo spirito...

Quante volte siamo convinti di avere ragione, di essere assolutamente certi di non sbagliare? E invece poi ci accorgiamo di non aver valutato bene tutti gli aspetti della questione. A questo punto, se siamo intelligenti e saggi, cambieremo il nostro modo di pensare... proprio come il Signore ci invita a fare in questo passo: si chiama conversione! Cioè cambiare direzione, lasciare la propria via per imboccare quella che il Signore ti propone, rileggi bene il versetto 7, “... il nostro Dio non si stanca di perdonare.”

Che straordinario Dio abbiamo e quale meraviglioso Signore possiamo servire. Non ti da voglia di fare tuoi i Suoi pensieri ? Non vuoi come me cercare di capire sempre meglio quali siano i Suoi pensieri per farli propri e metterli in pratica, abbandonando invece quelli che non vengono da parte Sua ?

È una bella sfida e richiede parecchio allenamento, ma il risultato non può essere che soddisfacente !

 

Buona settimana a tutti! E che il Signore ci dia sempre più IL SUO PENSIERO da poter scegliere le Sue vie piuttosto che le nostre!

Sempre vostro con affetto in Gesù!

Sergio