Questa battaglia…

Caro Atleta di Cristo,

 

Ci sono nella Bibbia tanti racconti... e i libri storici sono proprio pieni di racconti !

Sfogliando questi libri – quelli dall'inizio della Bibbia fino a Ester per intenderci - si trovano storie di battaglie, vittorie e sconfitte straordinarie, questi libri raccontano intrighi, tradimenti, trionfi, storie di re e regine, profeti e servi di Dio, di perfetti sconosciuti e di grandi personaggi che hanno fatto la storia. La Bibbia è tutto questo e 2 Cronache contiene, come si capisce anche dal nome, parte delle cronache, delle storie del popolo di Dio in Giuda e in Israele.

Se a te piacciono i racconti, le storie, allora ti divertirai a leggere questo libro. Oggi t'invito a leggere un episodio singolare della vita di uno dei re di Giuda: Giosafat

 

In questa storia, il re è un re che possiamo definire buono; ha fatto sì qualche errore, ma è uno di quelli che “fece ciò che è bene agli occhi dell'Eterno”.

Giosafat è uno di quelli che ha rimosso le statue o gli altari dedicati agli idoli, uno di quelli che aveva una relazione con il Signore e cercava di ubbidirgli. Non sempre ci riusciva, ma chi di noi non sbaglia mai?

Insomma, Giosafat si adopera anche a riportare il popolo al Signore e il suo regno ha questi episodi di risveglio e di consacrazione al Signore. Ci tiene alla giustizia ed incoraggia e mette in atto un sistema legislativo di prim’ordine e conclude i suoi ordini dicendo “che il Signore sia con chi è buono” (2Cronache 19:11).

Proprio dopo tutte queste riforme la Bibbia ci dice che arriva un esercito enorme e potente dalla Siria che praticamente ha già invaso Israele. Giosafat a questo punto ha paura (vedi 2 Cronache 20:3).

Non capita anche a te di avere paura? In certe occasioni non ti senti anche tu senza forze (o piuttosto quelle poche forze che credevi di avere sembrano scappare lontano da te), stanco e scoraggiato quando ti rendi conto che hai di fronte a una sfida più grande di te?

Capita in quei momenti dove sai di dover affrontare un avversario molto molto più forte, più grande, più preparato e forse anche più numeroso !!!

 

Ecco quindi che ora Giosafat e il suo popolo (piccolo popolo rispetto ai nemici che ha di fronte) si trovano ad essere attaccati da chi una volta fu risparmiato da Israele e non fu schiacciato come poteva essere.

Per l'esempio sportivo, direi che può essere un po' come quando hai a che fare con un avversario alla tua portata e le cose vanno anche meglio di quello che pensavi... vinci, anzi stravinci ma non vuoi infierire, non vuoi umiliare l'altro... allora molli un po' la presa, lasci un po' d'iniziativa... non distruggi.

Quello stesso avversario lo ritrovi per la partita di ritorno, ma questa volta le cose non vanno come ti aspettavi. La situazione si è invertita, e tutto quello che avresti potuto fare all'andata ma non hai fatto, adesso l'altro lo fa, senza nessuna pietà, senza mollare la presa, è tornato più grosso e più forte di quello che immaginavi e continui a ripeterti “perché sono stato buono e stupido???”

Qui bisogna trovare una via d'uscita e in fretta...

Giosafat ha il riflesso buono, raduna i suoi per cercare il soccorso dal Signore!

 

Leggi: 2 Cronache 20:1-12 (Libro di 2 Cronache, al capitolo 20, i versetti da 1 a 12)

 

Quale è la risposta del Signore? 2 Cronache 20:17 “Questa battaglia non è vostra !”

Quando ti disponi a cercare il Signore e chiedi a LUI la soluzione, Gesù entra in battaglia al tuo fianco e la maggior parte delle volte, va davanti a te !!!

 

Il nemico cerca di spaventarci e usa armi molto astute, infatti la sua migliore arma è la menzogna....

  • Se riesce a farci credere che abbiamo già perso, prima di cominciare, riuscirà nel suo scopo...

  • Se combatti contro una malattia e il diavolo riesce a farti credere che sei già a metà strada verso la tomba... ha già vinto!

  • Se combatti contro un problema finanziario e non credi che il Signore possa provvedere in qualche maniera... ha già vinto!

  • Se in famiglia o per qualsiasi relazione che sta andando storto, ti sei già arreso e pensi che non c'è più niente da fare... ha già vinto!

  • E per qualsiasi tipo di problema, di difficoltà, di ostacolo che sembra insuperabile,se il nemico riesce a farti credere che non vale neanche la pena spendere energie per lottare... ha già vinto!

 

Ma Giosafat, quando ha saputo del nemico e che la notizia lo ha spaventato, ha fatto l'unica vera cosa intelligente da fare: ha cercato l'appoggio dei suoi e INSIEME hanno gridato a DIO !!!

A volte le nostre preghiere sono un po' “mosce”, senza forza, senza fede, per questo dobbiamo attorniarci di valorosi combattenti, di ALLEATI per vincere INSIEME !!!

 

E il Signore È FEDELE , Egli guarda al nostro cuore, prende la nostra causa come LA SUA !!!

 

A questo punto, non c'è battaglia che si possa perdere: CON GESU' POSSIAMO SOLO VINCERE !!!

 

Ci sono battaglie che non si possono vincere da soli!

 

Che il Signore ci aiuti a rispondere “presente!” alla Sua chiamata quando si tratta di manifestare le Sue opere!

 

Sempre vostro con affetto in Gesù!

 

Sergio