Akragas, Legrottaglie e calciatori dipingono tribune stadio

Akragas, Legrottaglie e calciatori dipingono tribune stadio

giovedì 17 settembre 2015
"Voglio far capire ai miei giocatori che dare è più bello di avere. Tutti uniti si possono cambiare famiglie, paesi, città, e nazioni." (Nicola Legrottaglie)

L’allenatore dell’Akragas, Nicola Legrottaglie, tutti i giocatori della prima squadra, e tra questi campioni affermati del calibro di Almiron, Capuano e Madonia, hanno aderito all’iniziativa promossa dal Comune e intitolata “Coloriamo l’Esseneto”. Armati di pennello e colore hanno ridipinto, questa mattina, di bianco e di azzurro, tra un allenamento e l’altro, le ringhiere dello stadio Esseneto di Agrigento e altri settori dell’impianto di gioco. La simpatica iniziativa, in accordo con il Comune, è stata accolta di buon grado, favorevolmente, dagli atleti e dall’intero staff tecnico per migliorare la manutenzione dell’impianto di gioco. Lo stadio è tuttora inagibile per le gare di Lega Pro e l’Akragas è costretta a giocare le partite interne al “Provinciale” di Trapani.
L’amministrazione comunale di Agrigento è intervenuta con una squadra di operai e successivamente con una ditta che si è aggiudicata la gara d’appalto per accelerare i lavori e rendere agibile la struttura il prima possibile. Gli interventi dovrebbero concludersi entro fine mese e consistono nella sistemazione della nuova tribuna stampa, la nuova sala stampa, la realizzazione in curva nord del “gabbiotto” per i tifosi ospiti, il nuovo spogliatoio femminile e la sala antidoping. Nel frattempo l’assessore allo Sport, Giovanni Amico, ex dirigente dell’Akragas, è volato a Roma dove ha incontrato i vertici dell’Enel per rendere esecutivo il progetto dell’illuminazione allo stadio Esseneto.
I lavori in corso, comunque, non fermano la voglia di riscatto dell’Akragas che, sul manto erboso del proprio impianto di gioco, prepara con determinazione il ritorno in campo. Domenica prossima la formazione di Legrottaglie affronterà, ancora in trasferta, il forte Cosenza con l’obiettivo di conquistare i primi punti della stagione, dopo la sconfitta beffa di Matera, all’esordio in Lega Pro. Non saranno della sfida gli esterni offensivi Savanarola e Aveni, entrambi infortunati. In particolare, per Aveni la stagione sembra compromessa. L’attaccante, durante la partita amichevole contro il Mussomeli, ha subito la rottura del crociato e si dovrà operare. Dovrebbe tornare disponibile il capitano Ciro Capuano, uscito nel primo tempo della sfida di Matera per un risentimento muscolare. Hanno, invece, recuperato l’attaccante Madonia, il difensore Lovric e il centrocampista Aloi. La partenza in pullman per Cosenza è prevista per sabato, alle ore 13. Al seguito della formazione biancoazzurra vi saranno un centinaio di tifosi. Mister Legrottaglie è abbastanza carico per la sfida di Cosenza e afferma: “Il nostro campionato inizia domenica. Abbiamo una gran voglia di dimostrare tutto il nostro valore, a cominciare dalla sfida di Cosenza. Daremo il massimo per portare a casa i tre punti. Poi avremo due partite in casa contro il Catanzaro e il recupero contro il Monopoli, e spero di giocarle allo stadio Esseneto con la spinta ed il tifo del nostro pubblico”.

www.forzaakragas.it