Laura Giombini ambasciatrice dello sport umbro

Laura Giombini ambasciatrice dello sport umbro

giovedì 6 ottobre 2016
La Regione Umbria ha aperto le porte di Palazzo Donini agli atleti che sono stati protagonisti con la nazionale italiana alle recenti Olimpiadi di Rio 2016. Le massime cariche istituzionali e sportive hanno insignito gli stessi del titolo di ambasciatori dello sport umbro. Ad aprire gli interventi è stata Catuscia Marini che ha esordito dicendo: «Una giornata dell’orgoglio per ringraziare i nostri conterranei protagonisti nell’avventura a cinque cerchi. Atleti, tecnici e dirigenti che hanno profuso in questi anni il loro contributo di professionalità, impegno e dedizione». Tra questi nove esponenti del mondo sportivo c’era anche la beacher perugina Laura Giombini che si è detta felice: «Non mi aspettavo questo premio e mi ha fatto tanto piacere riceverlo. Mi hanno parlato della possibilità di andare nelle scuole e parlare coi bambini per trasmettere i valori e le esperienze dello sport, una cosa che mi affascina molto perché in futuro vorrei poter allenare e quindi ho dato la mia disponibilità per questo progetto che mi entusiasma. Essere ancora una volta nello stesso momento accanto a tanti atleti di sport differenti crea un’atmosfera magica, un po’ come al villaggio olimpico dove si respira un clima speciale insieme a tante persone che si sacrificano per la propria disciplina in cerca di risultati. Mi ha fatto piacere rivedere il pallavolista Ivan Zaytsev col quale siamo quasi coetanei e con cui ho cominciato a giocare i primi tornei di beach volley. Degli altri conoscevo già l’atleta ciclista paralimpica Jenny Narcisi che stimo molto. Si è chiuso un quadriennio olimpico ed ora sto aspettando le indicazioni della federazione italiana pallavolo che dovrà esprimersi sullo staff e sugli atleti. Sto aspettando delle risposte ma resto a completa disposizione perché il beach volley è il mio grande amore. Durante questo momento di pausa tornerò a giocare a pallavolo ad Ostia, se però la nazionale azzurra mi richiamerà è ovvio che non ci rinuncerò. I programmi del mio futuro sono dunque in divenire. Sono serena perché finche posso fare quello che mi piace è tutto bellissimo».

www.pianetavolley.net