Le stelle bianconere: Nicola Legrottaglie, l’atleta di Cristo

Le stelle bianconere: Nicola Legrottaglie, l’atleta di Cristo

venerdì 6 gennaio 2017
La rubrica 'Stelle bianconere' di oggi è dedicata a Nicola Legrottaglie, difensore centrale che ha passato, tra alti e bassi, ben sette stagioni alla Juventus. Arrivato dal Chievo nel 2003 per 7 milioni di euro, Legrottaglie mette assieme ben 31 presenze nella sua prima stagione a Torino vincendo il suo unico trofeo in bianconero: la Supercoppa Italiana del 2003. Va peggio nella stagione successiva quando, con Capello in panchina, le presenze sono soltanto due e Legrottaglie è messo ai margini del progetto tecnico tanto da dover lasciare i bianconeri in prestito per accasarsi al Bologna. La stagione successiva, invece, la passa in prestito al Siena.

POST CALCIOPOLI - Dopo Calciopoli torna a Torino ma gioca solo 12 partite in Serie B nella Juve di Deschamps. Ranieri, l'anno successivo, gli dà fiducia e Legrottaglie, che nel frattempo è diventato un 'Atleta di Cristo', diventa un titolare inamovibile. Le fortune dell'ex centrale azzurro seguono quelle infauste della Juventus negli anni che vanno dal 2008 al 2011. Alla fine della sua esperienza in bianconero conterà 154 presenze. L'ultima esattamente sei anni fa, nella sconfitta casalinga per 4-1 contro il Parma in cui proprio Legrottaglie segnò il gol della bandiera.

Lorenzo Bettoni
www.ilbianconero.com